Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

30 dicembre 2007

PENSIERI SOTTO L'ALBERO

Come farsi lasciare in dieci giorni. Un dvd preso al volo, perfetto come film di Natale, che a detta dei produttori deve per forza essere cretino, come se uno non potesse andare, durante le vacanze di Natale, a vedere un film non cretino, come a dire che, a Natale, si è meno propensi ad usare il cervello, perché, a Natale, il film deve essere cretino. Allora, per venire incontro alle nostre ridotte capacità mentali delle vacanze di Natale, anche il post è cretino, parlando di un film cretino, sempre perché, a Natale, non si ragiona.
Un film cretino è perfetto per illuminare, a intermittenza però, perché gli input non siano continui, la mente a Natale, anche se in fondo è una contraddizione in termini, ma se ci si ragiona troppo, va a finire che hai guardato un film che non andava bene per Natale. Quindi, per non cadere in contraddizione, con un film cretino cerchiamo di capire cose cretine ed individuare gli sbagli commessi, cioè comprendere perché sono passati da un pezzo i citati dieci giorni e lui non è ancora scappato a gambe levate. L’errore? Gli errori.
Non sei stata smielata, appiccicosa, romanticamente insopportabile, sorprendentemente presente durante i suoi momenti di svago da singolo. E, a sommare, non gli hai regalato un cane, non gli hai riempito la casa di piante, non hai posizionato il tuo spazzolino da denti nel suo bagno e non hai messo in bella vista sulla mensola un pacco di assorbenti. Diiiinnn … campanellino.
Ecco il movente della fine di una precedente storia. Trovato. La storia era finita senza che tu potessi dare una risposta alla domanda che ha lacerato le menti di tutti quelli che ti hanno conosciuto, che ti conoscono e che ti conosceranno: ma perché è finita tra voi? Ora la risposta la sai. Serviva un cretino film di Natale per risolvere un atroce dubbio globale. La separazione ha ora il suo perché: una scatola di salvaslip troneggiava, durante la tua permanenza e dopo la tua partenza di fronte al suo water. Che poi, erano pure agli agrumi di Sicilia! E se lui, come tu lo hai visto fare, urina in piedi, neanche li vedeva. Mah, valli a capire gli uomini. Serviva una spiegazione cretina, ispirata ad un film cretino perché a Natale non è che dobbiamo essere tutti più buoni, amarci, far del bene, ma essere cretini.
Riprendendo il filo, sarà vero che non hai fatto tutto ciò che nel film viene indicato come cause di scioglimento dei rapporti, ti pare però di non essere stata proprio innocua. Gli hai fatto ricomprato la rete e il materasso, gli hai criticato la fantasia del piumone, gli hai detto senza giri di parole che una casa senza un bel divano non è una casa, gli hai tolto dalla testa un orrendo cappello optando per una scuffietta di lana, che lo fa tanto barbone ma che è sempre meglio del modellino a casco di banane, gli hai sostituito gli occhiali da sole, gli hai detto che puzza di sigaro, e lui è ancora lì e, soprattutto, continua a non dare cenni di cedimento.
Ora Natale è passato, ed io guardo divertita la gente che si rituffa nella confusione dei negozi per cambiare i regali. Ma, a Natale, val la pena di usarlo il cervello, quanto basta per evitare di rifare tutta la trafila dello shopping per il cambio. La prevenzione è basilare. Bisogna lanciare i messaggi giusti, offrirsi volontari nell'acquisto diretto e fare delle belle espressioni di stupore quando si aprono i pacchetti, accompagnate da frasi del tipo: mah … allora … Babbo Natale esiste davvero … mah è bellissimo … è proprio quello che volevo …. grazie … grazie … mi hai letto nel pensiero.
È il 30 dicembre. Nei centri commerciali c’è ancora una gran confusione, sarà perché è ancora il 30 dicembre, sarà perché sono ancora le vacanze di Natale.
Ci sono già le chiacchiere di Carnevale sugli scaffali.
Ma come minchia gira questo mondo!?!

12 Commenti:

  • Alle lunedì, dicembre 31, 2007 8:48:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buon 2008, speriamo meno cretino possibile!
    M.

     
  • Alle lunedì, dicembre 31, 2007 2:37:00 PM , Blogger Bulgakov ha detto...

    Eh sì, bisogna essere duri... se ad una donna cedi il letto, per esempio,lei è capace di partire e non farsi vedere più! :)

     
  • Alle giovedì, gennaio 03, 2008 11:41:00 AM , Anonymous Bookends in ferie ha detto...

    Hai mai visto l'episodio dove Homer Simpson scopre la causa della sua cretinaggine?
    Più di mille parole.
    Buon anno.
    (auguriauguri?)
    Auguri

     
  • Alle giovedì, gennaio 03, 2008 1:16:00 PM , Blogger p.s.v. ha detto...

    il mondo gira al contrario. per quel che riguarda quella specie d'uomo che t'ha lasciata, beh, meglio così. credimi. Io quei dei tuoi salva slip li avrei messi nel comodino della mia camera.

     
  • Alle sabato, gennaio 05, 2008 3:35:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Cominciamo l'anno con un commentone di quelli lunghi lunghi. Messa momentaneamente da parte la cretineria, quella dannosa ma comunque non letale e facilmente dominabile di coloro che vogliono far girare il mondo male, e l'altra, totalmente sana che più che cretineria è cretinaggine beata che ben si sposa con la follia e che ci fa ridere di gusto, tanto da rassicurare comunicando che la specie di uomo mi vuole pure bene, detto per inciso, parliamo di altra caratteristica umana, peculiarità che è stata ben rappresentata da anonimi di passaggio e che continua a sprazzi (ma vi fate male qui dentro perchè è come andare a commettere una frode fiscale a casa di un finanziere) a lasciare tracce.
    Il 2008 è partito con la rimozione di un commento di un anonimo qui che è un “controllore maestro” altrove, un “master control” che si sente numero 1 ma che poi non ha la forza di mostrare la faccia perchè sempre anonimo resta.
    Carlo Maria Cipolla, economista autore di un vivace manualetto dal titolo Allegro ma non troppo, inserisce l’anonimo in questione all’interno di un gruppo non organizzato, privo di gerarchie o regolamenti ma in grado di operare come se fosse mosso da una mano invisibile. Cari i miei piccoli lettori, si sta parlando degli stupidi, che nulla hanno a che vedere, lo ribadisco ma solo per scrupolo di chiarezza, con ciascuno di noi altri che invece abbiamo quella follia vivace, quella cretineria intelligente, che ci rende simpatici e piacevolmente di compagnia.
    Sempre il Carlo Cipolla, enuncia le leggi fondamentali della stupidità umana, tra le quali ne citiamo tre:
    1)Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
    2)La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona.
    3)Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un’altra persona senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura SUBENDO UNA PERDITA (caso di specie).
    Ora, anonimo che poco intelligentemente (l’attenuazione della litote è espressione della costante fiducia che pervade i nostri animi per cui si ritiene che c’è sempre speranza per tutti) ti aggiri su questo blog, leggi e trai le conclusioni.

     
  • Alle domenica, gennaio 06, 2008 12:55:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Mi è piaciuto il commentone lungo lungo.
    Approfitto dell'occasione per augurarti un ottimo 2008. E poiché dal commentone traspare una certa (lodevole) bellicosità: anno nuovo lotta nuova (anche contro la stupidità).
    ezra p

     
  • Alle lunedì, gennaio 07, 2008 9:22:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Ma quale onore, andare a scomodare Carlo Maria Cipolla per un cretino come me e quante parole intelligenti nel commento, no, troppa grazia, ma, purtroppo la verità fa male (veda suo post su Rosalio e relativo suo commento sulle api etc, nonché secondo commento su questo post). Lo so che cancellerai anche questo commento, ma almeno non essere ipocrita, anche se non ci trovo assolutamente niente di male ad andare da una persona solo perchè c'è un'ottima intesa sessuale.

    P.S. Il commento era inutile, ti bastava eliminare il commento, come del resto hai fatto.

    P.P.S. Non ho nulla a che fare con Mastercontrol (anche se il film "Tron" è molto bello).

     
  • Alle lunedì, gennaio 07, 2008 12:09:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Ma la verità di che fa male? Chi non è capace di bloggare, di dare il giusto peso alle parole, ai racconti, tanto da non riuscire ad andare al di là del proprio naso, traendo conclusioni assai lontane dalla realtà (vedi post su Rosalio), che se ne stia lontano. Il Cipolla non è stato scomodato per i "cretini", quelli non infastidiscono, ma per gli stupidi, quelli disturbano, e quando disturbano rimuovo, quando ingiuriano querelo. Ora, l'attribuzione di fatti che ledono l'onore, è reato, e farlo in forma anonima non è un buon metodo per rimanere impuniti. L'interessamento a certe cose con la redazione di commenti inutili è superfluo, e dovendone trovare uno scopo, l'unico, è la raccolta di materiale per un "Allegro ma non troppo versione blog".

    p.s. Recensire è lecito, offendere no. Inoltre, offendere in anonimato è da vigliacchi, offendere firmandosi così come si è registrati all'anagrafe o almeno usando una mail vera, sarebbe meno stupido e rappresenterebbe uno spostamento verso l'altro settore degli assi cartesiani, grafica di cui si serve il Cipolla per catalogare il genere umano. E vuoi vedere che, ruotando ruotando, non si arriva tra gli intelligenti?

     
  • Alle lunedì, gennaio 07, 2008 12:55:00 PM , Blogger nullo ha detto...

    ah, Carlo M. Cipolla!

    che grande...

     
  • Alle lunedì, gennaio 07, 2008 2:03:00 PM , Anonymous freccianera ha detto...

    io mi ricordo delle cose chiamate "li sfringiun" erano fritte, ma tremendamente buone....

     
  • Alle lunedì, gennaio 07, 2008 9:47:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    @ Freccianera.
    Lo sono tutt'ora, non è fantascienza. Unica differenza che prima questa pasta si friggeva in casa ed ora la si compera bella e pronta al forno.
    Ti farebbe bene puntare l'arco e lanciare la freccia verso il paesello, per rinfrescarti le idee e rimangiare qualcosa di tipico delle vacanze di natale.

    @Nullo
    Quando la Cipolla trova conferma nella realtà, vien da piangere!

     
  • Alle giovedì, gennaio 10, 2008 12:16:00 AM , Blogger dharani ha detto...

    Ciao bella... ti trovo belligerante... e son sicura che uscirai vittoriosa! ;-)
    Intanto ti lascio i miei migliori auguri per un bellissimo 2008... e scusami se te li faccio così in ritardo!
    Un bacio

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page