Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

29 novembre 2007

CON GLI OCCHI DI UN BAMBINO


Accade che qualcuno ti racconti una storia. Una storia di colori di pelle messi insieme, che riescono ad amalgamarsi talmente bene da vivere col sorriso. Accade poi di trovare un albero. È l’immagine di una famiglia con tanti colori di pelle. Accade che una mamma aspetti un bimbo e che il bimbo nasca prematuro. Accade che la mamma si senta in colpa, come se non avesse avuto la forza di tenerlo ancora dentro di sé. Accade che il fratellino del bimbo in incubatrice dica alla sua mamma: “Non fare così, è nato prima perché non aveva aria”. Accade che si dovrebbe sempre vedere con gli occhi di un bambino.

15 Commenti:

  • Alle giovedì, novembre 29, 2007 8:48:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Bella foto.
    M.

     
  • Alle giovedì, novembre 29, 2007 10:05:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Arrivo su questo blog per caso, ma proprio per caso, anche se non ci si conosce.. E leggiucchiando qua e là ci trovo cose che mi piacciono, scritte in un modo che trasuda vitalità.
    Poi scopro che sei pure utente di flickr.. quindi: di là ti metto tra i contatti, di qua ti mando un saluto!
    Ciao
    Simone

     
  • Alle giovedì, novembre 29, 2007 8:55:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Il ragazzo ha buon gusto!!!
    Ora guardo le tue foto.

     
  • Alle venerdì, novembre 30, 2007 6:44:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Forse hai ragione tu.
    Ma non è tutta colpa nostra, a volte.
    Se vuoi, su You Tube
    "jim croce time in a bottle 1972".
    B.

     
  • Alle venerdì, novembre 30, 2007 9:22:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Visto, e per chi volesse ecco il video.
    Accade ancora che c'è un nascituro che durante l'ecografia fa capovolte, e che ora è lì ad escogitare altri piani di disturbo.

    p.s. Book, annota che devo insegnarti a rendere i link attivi.

     
  • Alle sabato, dicembre 01, 2007 2:01:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Sorrido;
    Lo scopo era un altro, e forse è stato miseramente fallito.
    Era farti (fare) perdere del tempo;
    troppa fretta da parte di tutti a quanto vedo, ed il tuo albero è esattamente là, rallentato che potrebbe essere un video.
    I link sono frettolosamente obbligatori,tanto che ci metto, certo comodi, ma di passaggio, stappati e senza bollicine,come certi aperitivi serviti con malagrazia;
    come gli scivoli dei garage pieni;
    una graziosa svolta obbligatoria;
    mai amati, se non per necessità.
    Il tempo non dovrebbe avere tappi,
    forse.
    Risorrido,
    B.

     
  • Alle sabato, dicembre 01, 2007 2:04:00 PM , Blogger nullo ha detto...

    bell'albero

     
  • Alle domenica, dicembre 02, 2007 10:44:00 AM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Proprio un fallimento no. Insomma l'ho cercato, l'ho visto, l'ho segnalato. Ed era l'ultimo passaggio che non dovevo fare. Ma i bimbi hanno quella loro frettolosa mania di risolvere tutto velocemente, trovando un risvolto positivo alle cose.
    Mi fermo allora a cogliere una coincidenza. Su Rosalio ho disquisito di fretta con un GD le cui iniziali ... Ne sai qualcosa?!

    Nullo, l'abero è tutto appenninico, le radici ti appartengono.

     
  • Alle domenica, dicembre 02, 2007 8:43:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Su Rosalio ormai è alquanto improbabile, non avendo cambiato idea.
    Anzi, mi meraviglio un pò.
    E non essendoci parrucchieri tra noi,
    comunque buon lunedì.
    B.

     
  • Alle domenica, dicembre 02, 2007 10:22:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Su Rosalio ci sono, a sprazzi, come commentatrice per ridere, come autore per narcisismo, senza piegarmi alla policy dei commenti. MAI.
    Ma lo sai Book che con il proliferare dei centri commerciali ci sono sempre più parrucchieri aperti di lunedì? Niente è più come un tempo!!!

     
  • Alle lunedì, dicembre 03, 2007 12:24:00 PM , Blogger Bulgakov ha detto...

    Shampoo ed una spuntatina ai lati, davanti vanno bene così.

     
  • Alle giovedì, dicembre 06, 2007 8:34:00 AM , Anonymous Paolo Geremia ha detto...

    E' inutile, il tempo non si può fermare, non deve fermarsi, anche i bambini hanno voglia di crescere, anche perchè la vita è un gran bel gioco.

     
  • Alle lunedì, dicembre 17, 2007 10:31:00 AM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Salve! Sono ancora viva, tutta bianca però. Che bellissimissima nevicata!!!

     
  • Alle lunedì, dicembre 17, 2007 11:53:00 AM , Anonymous qwe ha detto...

    e ti si riempe il cuore quando accade...

     
  • Alle lunedì, dicembre 17, 2007 8:45:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Neve
    B

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page