Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

26 giugno 2007

ENIGMISTICA

Bari, Catania, Palermo, Pescara, Campobasso e Cagliari.
Cerca l’intruso.
Soluzione: Campobasso, ridente cittadina dell'Appennino centrale, l’unica a non essere bagnata dal mare da cui dista circa 60 Km.
Campobasso come Palermo?! Ma dove? Mai realtà più eterogenee. All’ombra del Matese non verrebbe in mente a nessuno di “scendere” il cane o di “uscire” i soldi. Il problema di Palermo è il traffico? Quei sessanta chilometri per arrivare al mare, ce li bruciamo in meno del tempo necessario per percorrere il centro città siculo all’ora di punta. Qui si arrostisce carne, lì si divora il nero di seppia. A queste latitudini viene giù la neve, a quelle, non sanno neanche cosa sia. Da noi si legano con catene gli scooter e le biciclette, non le sedie!
Che boiata accostare Campobasso a Palermo, siamo diversi.
25 giugno 2007 i termometri registrano 39 gradi!
Miiiinchia, che caldo!

6 Commenti:

  • Alle martedì, giugno 26, 2007 7:43:00 AM , Blogger Bulgakov ha detto...

    Quelle sono sedie da posteggiatore ... quello è un posto di lavoro:a Palermo,se hai un posto fisso, te lo tieni stretto!
    INDOVINELLO:
    Che differenza c'è tra un libero professionista palermitano ed uno molisano?
    La soluzione è seccante

     
  • Alle martedì, giugno 26, 2007 9:21:00 AM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Posteggiatore abusivo, specie sconosciuta da queste parti, le cui caratteristiche sono incompatibili con il clima appenninico.
    Siamo diversi! Minchia, caldo anche oggi!

    La soluzione all'indovinello è: nel pomeriggio di ieri, il professionista palermitano riferisce, dall'UFFICIO, che le hanno raccontato che nella sua città "un genio", dall'aspetto distinto, si è avvicinato ad una signora in scooter ferma al semaforo con le mani ben piantate sul manubrio e le ha stretto le tette. La professionista molisana, in SPIAGGIA, si piegava in due dalle risate. Siamo diversi.

     
  • Alle martedì, giugno 26, 2007 7:07:00 PM , Anonymous barbi ha detto...

    La professionista molisana in SPIAGGIA saresti tu?? Miiiiii che invidia! Io studiavo in biblioteca, e, una volta uscita all'aria aperta, provavo la tremenda sensazione di essere finita sotto un phon di dimensioni spropositate...

    Posteggiatore abusivo: specie che mi era sconosciuta, finchè non misi piede in quel di Palermo!

    Off topic: miracoloooooo! Vedi il mio blog da casa!! Accendiamo un cero alla Santuzza!

     
  • Alle mercoledì, giugno 27, 2007 1:50:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Ok, ho esagerato, mi scuso per il molisana!!!
    Ecco, questa la dice lunga sul fatto che non bisogna mai dare per scontato e ritenere cosa ovvia, per un abitante di città affacciata sul mare, il tuffarsi in acqua!
    Circa l'accendere ceri, rimanderei. Mi pare che stia bruciando già un po' troppa roba in giro!!!

     
  • Alle sabato, giugno 30, 2007 3:45:00 PM , Blogger p.s.v. ha detto...

    io, sono fuori posto

     
  • Alle sabato, giugno 30, 2007 8:43:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    ... ma in ogni luogo

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page