Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

26 marzo 2007

FEDELTÀ PUNTO E ACCAPO

Supermercati Esselunga di Milano, un mito cittadino. La mia poi, quella di viale Papiniano è storica, perché filiale innovativa, e famosa, perchè piena di modelle, nel pensiero maschile, di ottimi partiti, nel pensiero femminile, in sintesi piena di single propensi all’accoppiata, nel pensiero di tutti. Non a caso le porzioni monodose le hanno inventate qui, ma sono porzioni abbondanti onde evitare che ad un rimorchio in fila alla cassa segua una dipartita per fame! Vi confesso che l’Esseluga mi manca. Non tanto per l’acchiappo, anche perché sul carrello non ho mai caricato nessuno, ma per la spremuta di mandarini, il salmone affumicato, i biscottini belgi, il riso basmati, il gelato allo yogurt.
Chiacchierata in quel di Milano e soffiata. Se non prenoti i premi entro aprile, perdi tutti i punti accumulati sulla tessera. La notizia è di quelle degne di considerazione,ed al rientro in terra natia, on line procedi. Inserendo il numero della tessera verrà visualizzato l’elenco degli articoli tra cui scegliere. Ok. Tessera non valida. Stai scherzando, vero? Riproviamo. Tessera non valida. Non scherzare, dai, tirami fuori i premi che non ho mai preso nulla perché puntavo in alto. Insomma una padella, carina è carina, ma anni e anni di spesa meritano un regalone. Tessera non valida. Numero verde funzionante, non a caso l’Esselunga è l’Esselunga:
“Guardi la sua tessera è stata annullata perché non l’ha più usata per due anni”. Cavolo! Io non ho più i miei punti? E soprattutto io non ho più la tessera dell’Esselunga? Cioè mi state dicendo che il rettangolino verde che per anni è stato nel mio portafoglio tra la foto di mamma e il biglietto del cinema del primo bacio non serve più a nulla? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Urlo il ciclope sì tremendo mise. E tanto l’antro rimbombò, che noi qua e là ci spargemmo impauriti. Insomma si può sopravvivere a tutto, ma la perdita della tessera no. Perchéèèèè? Perché non ho più fatto la spesa all’Esselunga, bastava un pacchetto di clinex, per interrompere la decorrenza dei termini. Io poi che ci campo con le prescrizioni e le decadenze. Non mi do pace!

15 Commenti:

  • Alle martedì, marzo 27, 2007 10:04:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    I premi, devo ritirare i premi del Conad. Scappoooooooooooooooooo
    M.

     
  • Alle martedì, marzo 27, 2007 10:13:00 AM , Blogger Bulgakov ha detto...

    Ecco a cosa hai rinunciato Scri:
    a) caffettiera LA CUPOLA (probabilmente la fabbricheranno da noi in Sicilia)
    b) colino Audrey (per avere ogni mattina la tua colazione da Tiffany)
    c) Macchina per cucire computerizzata (vuoi mettere la soddisfazione di rammendare calzini e stare contemporaneamente su MSN)
    d) scarpiera Cenerentola (per non rimanere mai a corto di principi azzurri)
    e) Lampada eclissi (è come una lampada normale solo che la lampadina è fulminata)
    f) libro "IL MARE IN PENTOLA" (Prendete una pentola, riempitela d'acqua, aggiungete 2 pugni abbondanti di sale da cucina et voilà. Servire a temperatura ambiente)

     
  • Alle martedì, marzo 27, 2007 12:25:00 PM , Anonymous Esselunga ha detto...

    E' stata predisposta l'iniziativa "Esselunga per Scri, aiuta a restituire la pace ad una nostra cliente". Davanti tutti i punti vendita saranno allestiti dei banchetti dove sarà possibile donare i vostri punti a Scri, a cui nel frattempo abbiamo fatto una tessera nuova fiammante. Partecipate numerosi, vorrete mica che resti nello sconforto per sempre?

     
  • Alle martedì, marzo 27, 2007 1:05:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Sono piena di punti. Punti Fnac, punti Esso, punti supermercati, punti profumeria, punti pure dal parrucchiere, punti ovunque. La mia ferita necessita di punti. Punto e basta, inutile che fate gli spiritosi!

     
  • Alle martedì, marzo 27, 2007 11:49:00 PM , Anonymous barbi ha detto...

    Punto. E basta!

     
  • Alle mercoledì, marzo 28, 2007 12:17:00 AM , Anonymous Stanton ha detto...

    io ho più di 5000 punti!la macchina per fare il pane sarà mia!in barba a tutti i fornai milanesi che fanno soltanto un'infornata alle sei del mattina e che non usano il lievito!

     
  • Alle mercoledì, marzo 28, 2007 11:27:00 AM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Non vale!!!! Non vale proprio!!!! Io volevo la lampada Costanzina!!!!!

     
  • Alle mercoledì, marzo 28, 2007 12:49:00 PM , Anonymous Esselunga ha detto...

    Le lampade sono terminate e la macchina per il pane sforna solo alle 22!

     
  • Alle giovedì, marzo 29, 2007 8:55:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Mi sei caduta dal CUORE. Sei PALLONARE come la stragrande maggioranza delle FEMMINE. N t V p +++ Addio ! Yr per-flex

     
  • Alle giovedì, marzo 29, 2007 9:39:00 AM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Senti permaloso, di solito di palle ne sparo zero, di battute una marea. Però sarebbe stato divertente arrivare dopo dieci minuti, ma il teletrasporto è fantascienza.
    Buona giornata.

     
  • Alle giovedì, marzo 29, 2007 10:25:00 AM , Anonymous Maurizio Gambino ha detto...

    IO sono permaflex..... ma mancu TU babbiiii :):):):) Baci palermitani alla n° 1 di quella regione che sta tra lì e là ! Ah ah ah Cmq tuo compare il polacco"buolkovac" è simpatiko..... mika TU !!!

     
  • Alle giovedì, marzo 29, 2007 1:05:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Bella scoperta. Simpaticissimo!

     
  • Alle venerdì, marzo 30, 2007 9:52:00 AM , Blogger Bulgakov ha detto...

    Seee Maurizio sono i sensi di colpa che ti fanno parlare ... mi hai asciugato il credito telefonico per parlare con la Molisana

     
  • Alle venerdì, marzo 30, 2007 5:29:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Mi intrufolo, chiedo scusa.
    Di questo veloce racconto,tra battute adatte e risposte simpatiche
    è rimasto solo un passaggio inevaso:
    la ferita ed i punti;
    Ritorno a farmi gli affari miei.
    Bookends

     
  • Alle venerdì, marzo 30, 2007 7:43:00 PM , Blogger SCRI...... ha detto...

    Ed era il passaggio chiave!

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page