Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

21 settembre 2006

LA MADONNA DELLA SALUTE

Il movimento della strada parte dal Santuario con la processione, un lungo serpentone di fiaccole composto da migliaia di persone, che porta la Madonna della Salute fino alla chiesa del paese. Da bambina mi dicevano che la Madonnina veniva a trovarci “Viene a stare con noi per un po’”, e mi indicavano il suo viso. Ora, da grande, lo guardo con occhi diversi quel viso, è come se in un attimo mi passassero davanti gli accadimenti di un intero anno, e cerco nel suo sguardo il consenso, il perdono, l’occhiolino tenero di chi dice “Lo so che hai fatto il possibile”. È un viso dolce, di una dolcezza oggettiva, indipendente dalla fede che si può avere o non avere. Chi crede ha davanti il volto della Madonna, chi non crede una bella statua in cartapesta del ‘700. Bella comunque, in entrambi i casi.
La statua viene vestita con un abito tessuto d’oro, sono i doni votivi per grazie ricevute o per semplice devozione, un tesoro che cresce ogni anno di circa 400 grammi. A portarla a spalle in processione per il borgo, nei due giorni successivi e la mattina del 10 per ricondurla al Santuario, è la squadra che vince l’asta, una vera e propria gara al rilancio che assegna al miglior offerente tale possibilità. Quest’anno l’asta ha raggiunto la cifra di 3.900 € ed è stata vinta dalla squadra di cui fa parte anche la sottoscritta. Tale somma, insieme alle offerte raccolte, è utilizzata per il pagamento della festa.

1 Commenti:

  • Alle giovedì, maggio 31, 2007 11:10:00 PM , Anonymous marco wally ha detto...

    E' propio vero,basta gurdarLA
    che i miei occhi si arrossano e si gonfiano,all'inizio penso:potrebbe essere un'alito di vento venuto dalla porta lasciata aperta.......
    ma sono stanco e la mia mente non e' molto smart,poi pero'tutto e' piu' chiaro,faccio un respiro,i peli delle braccia si rizzano,la stanchezza svanisce e il cuore si gonfia di gioia.
    Mi trovo a piu' di 2000 km da Lei ma mi basta chiudere gli occhi per vederla,per vedere quel volto pieno di compassione,che riempie di pace e che ti emoziona a prescindere che tu sia la persona piu' buona di questo mondo o l'ultimo diavolaccio...............
    GRAZIE ALBERTA
    wally

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page