Partire tornare ... ripartire ritornare ... in un continuo inarrestabile viaggiare

13 luglio 2006

PETACCIATO 13 LUGLIO 2006

Poco dopo mezzogiorno, ho preso la macchina e, lasciandomi alle spalle i covoni di fieno che si incontrano numerosi in questo mese, sono andata verso il mare, in uno di quei tratti di spiaggia che è possibile trovare sulla strada da Termoli verso l’Abruzzo, uno di quegli angoli di costa semi deserta dove la macchia mediterranea è ancora libera di esprimersi, dove nessuno ti disturba, dove puoi leggere con tranquillità, dove puoi addormentarti al sole, cullata dal solo rumore delle onde.
Brava, mi direte, gli avvocati del tuo studio sono in sciopero! In realtà questa fuga pomeridiana ha poco a che fare con lo sciopero degli avvocati, continuando a scaturire, come è stato nel passato e come continuerà ad essere nel futuro, dall’amore spassionato che ho per le spiagge e l’acqua salata.

17 Commenti:

  • Alle venerdì, luglio 14, 2006 9:22:00 AM , Blogger Anonymous ha detto...

    Io non avrei scioperato, innanzitutto per questioni “naturali”, vale a dire che la mia persona non è predisposta allo sciopero … mai fatto … neanche a scuola … dove mettevo in atto proteste alternativa per il raggiungimento di accordi tra il corpo docente e noi alunni. Perché scioperare se a scuola mi divertivo da morire? Così ... il non tenere le udienze ... rappresenta per me il venir meno della parte divertente del mio lavoro ... quando sei con gli altri avvocati ... a contatto con la gente ... io mi diverto a provocare l’Avvocatura dello Stato, tessendo ogni volta discorsi sulla differenza tra la serietà e la seriosità. Perché proprio loro? Mah ... semplicemente perché “Avvocatura” ti da il senso di un gigante attaccato da una formica ... tutto qui ... L’altra ragione che mi allontana dallo sciopero è che sono figlia del liberismo economico, della concorrenza perfetta, allieva di Giavazzi, e con tendenze politiche che lasciano supporre un mio pieno consenso alle liberalizzazioni.
    Parlo con un rappresentante di una illustre famiglia di avvocati partenopei, nonché mio docente di procedura civile, nonché di sinistra, nonché ex di un noto avvocato che compare spesso in tv ... (per essere ex deve accendere un cero a san Gennaro ogni giorno, essendo la signora in questione bruttina, mentre lui è meritevole di meglio .. . del resto come dice Milan Kundera non bisogna ignorare “questo grande segreto della vita: le donne non cercano gli uomini belli. Le donne cercano gli uomini che hanno avuto donne belle”!) ... che mi riporta le parole di Montanelli: “una riforma di destra la può fare solo un governo di sinistra, come una di sinistra la può fare solo un governo di destra”. Tutti contenti allora? Eppure, ci sono 9 avvocati su 10 che per 12 giorni sciopereranno! E la risposta a ciò è che, forse, le liberalizzazioni andrebbero fatte meglio e dovrebbero coinvolgere tutte le categorie, che forse, contemporaneamente, andrebbero riformati altri ambiti del settore legale. Quello che proprio non mi piace, è la paura di perdere la lobby ed allora ... tiro fuori il mio bigliettino da visita double face e mostro il lato in cui c’è la dicitura dottore in economia politica ... e mi dissocio dal lato in cui compare la scritta dottore in giurisprudenza!

     
  • Alle venerdì, luglio 14, 2006 10:32:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    come direbbe Biscardi, c'è tanta carne al fuoco in questo tuo blog...
    riguardo lo sciopero degli avvocati non conosco nei dettagli la proposta, mi sembra di capire che coinvolga per molti punti soprattutto quella parte di avvocati che lavorano per le grandi aziende o per gli enti... e poi a prescindere da tutto chi meglio degli avvocati riuscirà a trovare il cavillo per eludere la legge a proprio interesse? riguardo kundera, sono certo che le donne cercano gli uomini circondati da altre donne (forse per il loro innato senso di competizione con gli esponenti dello stesso sesso);
    montanelli... un grande... un governo di destra sarebbe mai riusciuto a portarci in europa? le liberalizzazioni di sinistra mi danno una maggiore garanzia, forse illusoria, che vengano fatte strizzando l'occhio al povero consumatore... magari la destra riuscirà a riformare i sindacati...
    e poi, al mare a termoli era quindi solo il lato "avvocato" mentre l'altro lato economista era nel pieno delle sue funzioni? :-)

     
  • Alle venerdì, luglio 14, 2006 1:08:00 PM , Blogger Anonymous ha detto...

    Il “Processo di Biscardi” era seguitissimo, a tutte le latitudini! Bisognerebbe informare il Marco che la cacciata di Aldo potrebbe avere ripercussioni catastrofiche sulla vita degli appassionati di calcio!!!! A patto però, che restituisca gli orologi ... e che ci sia un campionato pulito ... altrimenti non se ne fa niente!!!
    Iniziamo a cucinare ... Una precisazione, sciopero degli avvocati significa stop alle udienze, la produzione di atti nel pieno rispetto dei termini di legge, continua, e non subisce alterazioni. Per non entrare troppo nello specifico e per farci seguire da tutti, aggiungo solo che è difficile parlare di libero mercato quando entrano in ballo variabili come la professionalità, la preparazione, che non sono conoscibili in maniera oggettiva, ma che spesso sono valutate facendo riferimento ad altri fattori come ad esempio il cognome che porti. Potrebbero verificarsi situazioni che in economia vengono definite di “adverse selection”, il mercato cioè finisce col premiare la cattiva qualità.
    Un governo di sinistra non sarebbe mai riuscito a farci restare in Europa!
    Ed a metà cottura dico, che gli uomini hanno innata la tendenza a fare, stupidamente, branco.
    Il piatto è quasi pronto, per aggiungere che la prossima settimana farò la consulente.
    E col piatto in tavola, concludo, dicendo che IO ME NE STO ANDANDO DI NUOVO AL MARE prima che qualche concessione edilizia, con la benedizione di Di Pietro, prenda corpo su questo angolo incontaminato!!!! ... porto con me entrambe le anime ...

     
  • Alle venerdì, luglio 14, 2006 6:35:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    "Se due persone fumano sotto ad un cartello con su scritto "Vietato Fumare" gli si ordina di smettere e gli si fa la multa; se trenta persone fumano sotto allo stesso cartello li si invita ad andare a fumare altrove. Se trecento persone fumano, si toglie il cartello".
    Winston Churchill

     
  • Alle lunedì, luglio 17, 2006 10:29:00 AM , Blogger Anonymous ha detto...

    ... gli avvocati continuano a scioperare ... i tassisti pure ... al mare si continua a stare bene ... calciopoli ha emesso le sue sentenze, gettando nello sconforto i tifosi, ai quali è difficile spiegare che la responsabilità penale non è più solo personale, come in passato, ma che è anche delle società ... una vicenda giudiziaria, quella di piedi puliti che, come l’Italia ci ha abituato, ha avuto anche i suoi risvolti rosa ... con l’arbitro De Cesare che si è innamorato del suo avvocato!!!! ... Ricucci torna a casa con 13 chili in meno e le urla di gioia della Falchi che, secondo i ben informati, sono state più o meno così ... “aaaahhhh aaahhhh Steeeeeeee ... che bello ... Steeeeeeee ... ammmmmmore” ... i cugini d’oltralpe continuano a sentire l’inno di Mameli e il coro POO-PO-PO-PO-PO-POOO-POO-PO grazie alla Ferrari ... mentre Valentino rimonta in Germania e dà anche ai tedeschi la possibilità di risentire le note che hanno trionfato ai mondiali ... Zizou è il re di internet ... la “craniata” è ormai il mezzo di difesa più alla moda ... Materazzi è odiato da tutte le sorelle del mondo ... proprio tutte no ... le sorelle d’Italia continuano ad adorarlo!!! ... si può ironizzare su tutto ma non su questo ... quello che sta avvenendo a Palermo e che i giornali hanno riportato. Vanno a ruba magliette con la scritta “Mafia. Made in Italy” ... coglione chi le ha pensate ... coglione chi le ha prodotte ... coglione chi le vende ... coglione chi le compra ... e non per l‘insulto al bel Paese ma per il non rispetto alle vittime della mafia ...

     
  • Alle lunedì, luglio 17, 2006 12:19:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    p.s. l'arbitro è de santis e non de cesare... per la precisione... :-)

     
  • Alle lunedì, luglio 17, 2006 1:50:00 PM , Blogger Anonymous ha detto...

    Grazie ... sempre ben accette le correzioni ... se sai anche aggiungere altro alle esclamazioni della Falchi ... siam qui ...

     
  • Alle lunedì, luglio 17, 2006 4:39:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Se prendo a "craniate" il mio capo cosa rischio?

     
  • Alle martedì, luglio 18, 2006 8:14:00 AM , Blogger Anonymous ha detto...

    Ipotesi A
    Per lesioni personali da tre mesi a tre anni, se patteggi la pena ti sarà ridotta fino a un terzo, se inviti a cena il tuo avvocato ... te ne potresti innamorare ... e poi ... l'applauso dei colleghi se il tuo capo è un deficiente,soddisfazione questa da non sottovalutare.
    Ipotesi B
    Il tuo capo è talmente imbecille, che si sentirà come Materazzi ... un campione del mondo e ti salterà al collo ringraziandoti ...

     
  • Alle martedì, luglio 18, 2006 11:47:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    la falchi ha detto qualcosa del tipo: "moi rakas, mita kuuluu?"... è finlandese... :-)

     
  • Alle martedì, luglio 18, 2006 3:16:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Macchè finlandese, romanaccio per sentirsi più vicina all'omo di Zagarolo ... ha detto: "stanotte o famo strano!"

     
  • Alle martedì, luglio 18, 2006 4:25:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    Lggendo il thread sulla devolution e alcuni commenti su quello circa beppe grillo e la nazionale mi sono venuti i brividi e credo che sia giusto difendere quei pochi italiani meritevoli e condannare chi ha proposto riforme e chi ne proporrà
    MANDIAMOLI A LAVORARE :
    Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che
    recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti
    (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa euro
    1.135,00 al mese.
    Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare
    nei verbali ufficiali.
    STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
    STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
    PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
    RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
    INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
    TUTTI ESENTASSE
    +
    TELEFONO CELLULARE gratis
    TESSERA DEL CINEMA gratis
    TESSERA TEATRO gratis
    TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
    FRANCOBOLLI gratis
    VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
    CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
    PISCINE E PALESTRE gratis
    FS gratis
    AEREO DI STATO gratis
    AMBASCIATE gratis
    CLINICHE gratis
    ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
    ASSICURAZIONE MORTE gratis
    AUTO BLU CON AUTISTA gratis
    RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione
    dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di
    contributi ( per ora!!!)
    Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali
    (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi
    per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della
    Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio,
    una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
    La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255
    MILIONI di EURO.
    La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al
    MINUTO !!
    si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei
    privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono
    essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia
    rifiutano di portarle a conoscenza degli italiani......

    volete sapere da chi è composto il parlamento italiano?
    ecco la lista non aggiornata (fonte beppegrillo.it)
    ELENCO PARLAMENTARI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA.
    Massimo Maria Berruti (deputato FI):
    8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza.
    Alfredo Biondi (deputato FI):
    2 mesi patteggiati per evasione fiscale a Genova.
    Vito Bonsignore (eurodeputato Udc):
    2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti.
    Umberto Bossi (eurodeputato e segretario Lega Nord):
    8 mesi definitivi per tangente Enimont.
    Giampiero Cantoni (senatore FI):
    Come ex presidente della Bnl in quota Psi, inquisito e arrestato per corruzione, bancarotta
    fraudolenta e altri reati, ha patteggiato pene per circa 2 anni e risarcito 800 milioni.
    Enzo Carra (deputato Margherita):
    1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.
    Paolo Cirino Pomicino (eurodeputato Udeur):
    1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per
    corruzione per fondi neri Eni.
    Marcello Dell’Utri (senatore FI e membro del Consiglio d’Europa):
    condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture
    Publitalia); ha patteggiato 6 mesi a Milano per altre vicende di false fatture Publitalia.
    Antonio Del Pennino (senatore FI):
    2 mesi e 20 giorni patteggiati per finanziamento illecito Enimont; 1 anno 8 mesi e 20 giorni
    patteggiati per i finanziamenti illeciti della metropolitana milanese.
    Gianni De Michelis (eurodeputato Socialisti Uniti per l'Europa):
    1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6
    mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.
    Walter De Rigo (senatore FI):
    1 anno e 4 mesi patteggiati per truffa ai danni del ministero del Lavoro e della Cee per 474
    milioni di lire in cambio di falsi corsi di qualificazione professionale per la sua azienda.
    Gianstefano Frigerio (deputato FI):
    condannato a Milano a oltre 6 anni di reclusione definitivi per le tangenti delle discariche (3
    anni e 9 mesi, corruzione) e per altri due scandali di Tangentopoli (2 anni e 11 mesi per
    concussione, corruzione, ricettazione e finanziamento illecito).
    Giorgio Galvagno (deputato FI):
    ex sindaco socialista di Asti, nel ’96 ha patteggiato 6 mesi e 26 giorni di carcere per
    inquinamento delle falde acquifere, abuso e omissione di atti ufficio, falso ideologico, delitti
    colposi contro la salute pubblica (per l’inquinamento delle falde acquifere) e omessa denuncia
    dei responsabili della Tangentopoli astigiana nello scandalo della discarica di Vallemanina e
    Valleandona (smaltimento fuorilegge di rifiuti tossici e nocivi in cambio di tangenti).
    Lino Jannuzzi (senatore FI):
    condannato definitivamente a 2 anni e 4 mesi per diffamazioni varie, è stato graziato dal capo
    dello Stato proprio mentre stava per finire in carcere.
    Giorgio La Malfa (deputato Pri, ministro Politiche comunitarie):
    condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont.
    Roberto Maroni (deputato Lega Nord e ministro Lavoro):
    condannato definitivamente a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale durante la
    perquisizione della polizia nella sede di via Bellerio a Milano.
    Augusto Rollandin (senatore Union Valdôtaine-Ds):
    ex presidente della giunta regionale Valle d’Aosta è stato condannato in via definitiva dalla
    Cassazione nel ’94 a 16 mesi di reclusione, 2 milioni di multa e risarcimento dei danni alla
    Regione per abuso d’ufficio: favorí una ditta "amica" nell’appalto per la costruzione del
    compattatore di rifiuti di Brissogne. Dichiarato decaduto dalla Corte d’appello di Torino, in
    quanto "ineleggibile", nel 2001 si candida al senato con l’Union Valdotaine, i Ds e i
    Democratici.
    Vittorio Sgarbi (deputato FI):
    6 mesi definitivi per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, cioè del ministero dei
    Beni culturali.
    Calogero Sodano (senatore Udc):
    già sindaco di Agrigento, condannato definitivamente a 1 anno e 6 mesi per abuso d’ufficio
    finalizzato a favorire i costruttori abusivi in cambio di favori elettorali.
    Egidio Sterpa (deputato FI):
    condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont.
    Antonio Tomassini (senatore FI):
    Medico chirurgo, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso.
    Vincenzo Visco (deputato Ds):
    Condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001 per abusivismo edilizio, per via di alcuni
    ampliamenti illeciti nella sua casa a Pantelleria: 10 giorni di arresto e 20 milioni di ammenda.
    Piú l’"ordine di riduzione in pristino dei luoghi". Cioè la demolizione delle opere abusive.
    Alfredo Vito (deputato FI):
    2 anni patteggiati e 5 miliardi restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli.


    IN ITALIA SOLO 4 PARTITI NON HANNO CONDANNATI.COMPLIMENTI!!!!!!

    --------------------------------------------------------------------------------

     
  • Alle martedì, luglio 18, 2006 9:02:00 PM , Blogger Anonymous ha detto...

    Una domanda devo fartela ... sei l'anonimo delle poesie?????

     
  • Alle mercoledì, luglio 19, 2006 7:42:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

    .....certamente!!!!! continuerò imperterrito con i miei virus a svolazzare nel tuo blog.....

     
  • Alle mercoledì, luglio 19, 2006 9:03:00 AM , Blogger Anonymous ha detto...

    ... contento tu ... se poi ti va e ci spieghi cosa ti abbiamo o ti ho fatto ... come puoi notare sono passata alla fase della conciliazione, evitando lo scontro diretto!!!

     
  • Alle mercoledì, luglio 19, 2006 3:04:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

    come mai non hai fatto il politico, visto il tuo modo di toccare.....

     
  • Alle mercoledì, luglio 19, 2006 8:36:00 PM , Blogger Anonymous ha detto...

    Dopo aver chiesto in giro cosa tu potessi voler dire con l'uso del verbo "toccare" ed aver avuto la risposta dalla bella Sicilia che ti ha quindi dato i natali, ti dico che Montalbano parlerebbe di te dicendo che sei "un maestro nell'arte di scassare i cabasisi all'universo creato" ... tratto dal romanzo La vampa di agosto Sellerio Editore

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page